EuroAquileienses 02.10.2021/I (fur)

Note FOGOLÂR CIVIC pe stampe taliane – Udin, 2 Novembar 2021

OMAGGIO CIVICO AI DEFUNTI PRESSO LA STATUA UDINESE DI ERCOLE

L’antica offerta alla memoria dei trapassati rinnovata nel cuore del capoluogo friulano erede della metropoli romana di Aquileia per iniziativa del movimento culturale del Fogolâr Civic. Il presidente prof. Travain: “Affettuoso gesto di sintesi di presenti e remote sensibilità spirituali e trascendenti”.

Gesto antichissimo, rimontante alla notte dei tempi, e sobria sintesi di mille forme di devozione di un culto dei morti che, a ogni latitudine, è fondamento della civiltà umana, è stato quello compiuto domenica 31 ottobre 2021, da qualificata delegazione del Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico “Fogolâr Civic”, a Udine, presso la statua forense di Ercole: l’offerta di un piccolo bacile, evocante la simbolica dedica di vivande che i friulani di un tempo, insieme a mille popoli del passato, deponevano – a dar retta alle nonne – all’uscio o al balcone di casa, in omaggio ai trapassati, i quali, attorno alla festa di Ognissanti o Samhain, Capodanno dei padri celti anche forse nella storica “Carnorum Regio”, si credevano processionanti per le contrade calcate in vita. “Un atto di affetto per chi ci ha lasciati, in uno spirito interreligioso e interculturale non solo sincronico ma anche diacronico, sincretico, che vuole raccogliere tutte le espressioni presenti e remote della nostra sensibilità spirituale e trascendente, riassunte straordinariamente dallle tradizioni di cosmopolitica tolleranza di Madre Aquileiaha detto il presidente del sodalizio, prof. Alberto Travain, accompagnato da qualificata rappresentanza sociale, formata dalla vicaria prof.ssa Renata Capria D’Aronco, dalle caposezione sig.ra Paola Brochetta, sig.ra Anna Rosa Caeran e sig.ra Marisa Celotti oltreché dalle consigliere prof.ssa Luisa Faraci, sig.ra Rosa Masiero, sig.ra Laura Zanelli.

Precedente EuroAquileienses 02.11.2021/I (fur) Successivo EuroAquileienses 04.11.2021/I (en)